Tutto (o quasi...) sul LEGNANO CALCIO


I CAPITANI LILLA - DARIO BETTINI, "IL COBRA"


   

    

Capitan Dario Bettini, indimenticato bomber lilla [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

 

Legnano - 21 novembre 2011

 

Dario Bettini, indimenticato attaccante lilla, uno degli artefici della promozione in C1 al termine della stagione 2006/2007, nonché capitano di quel magico Legnano, ha da poco festeggiato i 200 gol in carriera, con la rete di domenica scorsa segnata con la maglia della Fermana, squadra che milita in Eccellenza: "E' stato un bel gol il mio 200' in carriera, con una semirovesciata al volo dopo un cross dalla destra, l'ho festeggiato molto”.

 

Poi il "Cobra" parte subito a parlare del passato, con una voce emozionata, mentre ricorda i bei tempi in maglia lilla: “Sapevo come doveva andare a finire dopo la promozione in C1, e per me è stata una sofferenza abbandonare Legnano, ma sono stato il primo della lista a dover partire, e già ci avevano provato a gennaio”.

 

Nota polemica quindi nei confronti della gestione dell'epoca, ma sottolinea che a livello economico non ebbe mai problemi particolari: “C'è stata l'ultima parte del campionato vinto, da dicembre in poi, in cui sono nati i problemi, anche a livello economico, visto che prendere lo stipendio era difficile, però alla fine i soldi li ho presi tutti e non ho perso nulla, anche se in ritardo ma mi hanno pagato tutto. La cosa spiacevole è che il giorno dopo la vittoria del campionato Simone mi ha detto che sarei dovuto andare via, cosa che aveva già provato a fare a gennaio, ma poi sono rimasto. A fine stagione però sono stato obbligato, seppur a malincuore”.

Dario Bettini stringe la Coppa del Mondo,

esposta a Palazzo Malinverni nell'autunno 2006

[archivio www.statistichelilla.it]

 

Dopo l'esperienza lilla capitan Bettini passa al Pescina nell'estate del 2007, che Dario commenta così: “Tutti mi guardavano con gli occhi storti e mi chiedevano dove andavo a finire, perchè in effetti Pescina non era proprio famosissima, nè geograficamente nè calcisticamente. Come società però era molto seria, con un progetto importante ed economicamente mi garantiva molto, poi infatti i numeri mi hanno dato ragione, visto che poi in tre anni ho fatto 30 gol. Il primo anno siamo arrivati secondi dietro al Benevento e ho fatto 10 gol, il secondo anno ho avuto un infortunio alla mano fino a gennaio, poi sono rientrato ed ho segnato 14 gol, più i tre decisivi nei play off. Io sapevo che sarei andato in un posto dove c'era una grande società e dei grandi giocatori, così mi sono tolto delle soddisfazioni, anche se poi è finita male pure lì....

 

"Il Cobra" in azione [Foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

 

Infatti nel 2010 il Pescina non si è iscritto al campionato, ed ecco le parole di Bettini, che ha vissuto in prima persona la strana situazione: “Nel 2010 all'ultima partita di campionato mi sono fatto malissimo, addirittura avrei preferito rompermi il crociato, invece così ho avuto dei problemi che mi segnano ancora oggi. Dopo quell'ultima partita la società ha deciso di non iscriversi al campionato successivo, ma non per questioni economiche, bensì per problemi interni, peccato, perchè avevamo una squadra da play-off, fortissima. Alla fine i giocatori sono quelli che ci rimettono più di tutti, io stesso ci ho perso un sacco di soldi in quella vicenda, però adesso c'è un processo in corso, perchè non si è trattato di fallimento, semplicemente hanno litigato tra di loro e non si sono più iscritti. Io avevo ancora un anno di contratto importante, per cui mi auguro di vincere la causa e recuperare i soldi persi”.

 

Difficile però a quel punto la situazione per l'ex capitano lilla che, come racconta lui stesso, si è trovato “a maggio con una gamba spappolata, senza società, praticamente in mezzo alla strada. Da quell'infortunio ci ho messo quasi 8 mesi per recuperare, ed ho dovuto rifiutare molte squadre anche di categorie superiori, come Carpi e Viareggio, per poi scegliere il Real Rimini, vicino a casa, dove ho segnato 8 gol. In fondo il calcio lo fai se stai bene, ma a quel punto ho dovuto rinunciare, perchè ero ancora con le stampelle e non potevo permettermi di perdere un treno a 35 anni. A Rimini invece, seppur in D, mi hanno trattato benissimo e sono riuscito a rimettermi in piedi”.

 

Una foto indimenticabile: la gioia di Bettini e Moscelli dopo la vittoria

nell'anticipo TV sulla Pro Vercelli [Foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

 

Quest'estate Dario ha svolto il ritiro a Veronello con i giocatori senza contratto, conseguendo anche il patentino per allenatori di primo livello. Poi il passaggio alla Fermana: “Ho scelto Fermo, nonostante sia a 200 km da casa mia, aldilà del discorso economico, perchè sono seri e professionali, hanno uno stadio incredibile, strutture all'avanguardia, la piazza è calda, c'è grande interesse e la squadra è fortissima, se non vinci non è un fallimento ma quasi. Già l'anno scorso la promozione è sfumata al 96' dell'ultima giornata, e quest'anno la squadra è ancora più forte, nonostante il livello del campionato sia molto alto. Ora ho fatto 7 gol in 11 partite, sono rientrato domenica dopo un infortunio, ho segnato, sono carico e voglio vincere questo campionato”.

 

Per il futuro non sa ancora nulla, preferisce vedere come finirà questa stagione a Fermo, ma di sicuro un sogno nel cassetto Dario lo conserva: “Ho sempre avuto un desiderio, cioè di poter tornare a Legnano, o da giocatore o da allenatore, comunque in qualche modo, è sempre stato un mio pallino, perchè lì mi sono trovato davvero bene. Speriamo che tornino i presupposti un giorno e si metta a posto la situazione del Legnano. Sento ancora spesso parecchi ex lilla, miei compagni in quell'anno, e sono tutti davvero dispiaciuti per come è andata a finire” 

 

Alberto Gallo Stampino - www.statistichelilla.it

     

 

Dario BETTINI

ruolo: Attaccante
nazionalità: Italiana
posizione: -
propensione: Offensiva
piede di calcio: -
data di nascita: 31-07-1975
luogo di nascita: Santa Sofi (FC)
altezza: 180 cm
peso forma: 82 kg

Campionati precedenti

Campionato Squadra Serie Presenze Goal
2011/12 Fermana Ecc. - -
2010/11 Real Rimini D n.d. 8
2009/10 Valle del Giovenco LP2 23 5
2008/09 Valle del Giovenco LP2 19 11
2007/08 Valle del Giovenco C2 29 10
2006/07 Legnano C2 31 10
2005/06 Legnano C2 29 13
2004/05 Castel San Pietro C2 37 17
2003/04 Castel San Pietro D 30 22
2002/03 Fano C2 11 3
Santarcangiolese D 16 11
2001/02 Crociati Parma D 28 10
2000/01 Santarcangiolese D 28 7
1999/00 Santarcangiolese CND 24 7
Jesi CND 9 2
1998/99 R.C. Angolana CND 28 14
1997/98 Foligno CND 10 1
Forlì CND 6 0

 

 
   

La partita di esordio di Dario Bettini in maglia lilla

 

Campionato serie C2 girone A 2005/06

4 settembre 2005 - II giornata di andata

 

Legnano-Casale3-0 (2-0)

  GOL: 33' Epifani, 42' Dalle Nogare, 53' Dario Bettini

 

LEGNANO: Malatesta, Tentoni, Riccardo Bettini, Holbein, Avolio, Epifani, D’Amico (63' Giordano), Dalle Nogare (70' Bretti),

Maiolo, Kamatà, Dario Bettini (83' Bosio).

CASALE: Castagnole, Grancitelli, Coletto (46' Alessi), Pagliucchi (71' Catenacci), Panzanaro (57' Ebagua), Fusseini, Friso, Genocchio, Rinino, Soragna.

ARBITRO: Taverna di Taurianuova.

 

 


 

TORNA AI CAPITANI LILLA

 

Torna alla homepage


Copyright © 2003-2015 by Gianfranco Zottino - Ultimo aggiornamento : mercoledì 01 luglio 2015 - Tutti i diritti sono riservati.