Tutto (o quasi...) sul Legnano Calcio - Il primo web magazine lilla online dal 2003

 
 
  LILLA
 
  IL SERIO ED IL FACETO  
  Il derby vietato  
     
 

 
 

Quando i tifosi potevano vedere il derby (campionato Serie C2 2006/07)

[ foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

 
     
 

Il Prefetto di Milano è quella persona che sta tentando dalla primavera scorsa di piazzare 300 profughi (o clandestini al 90%) nella caserma Cadorna di Legnano incurante di quello che potrebbe succedere.

Il Prefetto è lo stesso che adesso vuole piazzare 650 profughi in tutti i comuni di zona.

Il prefetto, per intenderci, è anche lo stesso che non riesce a garantire la sicurezza di una partita di serie D e che vieta adesso ai tifosi del Varese di andare a Legnano a vedere un derby che si gioca dagli anni '20 per paura di incidenti.

Il Prefetto è il medesimo che per paura di incidenti ha fatto pressioni per spostare la Pro Patria nell'altro girone.

Quindi ci dovremmo affidare a funzionari statali che portano centinaia di persone dall'Africa a Legnano e zona e che viceversa hanno difficoltà a gestire una partita di calcio di quarta serie?

 

Bisognerebbe ricordare al Signor Prefetto una cosa: lo scorso anno Legnano-Varese si disputò in Eccellenza con lo stadio pieno e senza incidenti di sorta. Lo stesso avvenne a Varese.

Limitare l'accesso allo stadio nel 2016 a tifosi LOMBARDI costretti ad abitare in una zona in cui la sicurezza propria non è più garantita - e non lo diciamo noi ma le centinaia di fatti di cronaca raccontati dai giornali - è una doppia presa in giro.

Da una parte garantismo estremo per chi viene dalla parte opposta del mondo. Dall'altra divieti assurdi per chi è nato qui ed abita qui e che non è neppure libero di guardarsi in santa pace una partita di calcio di quarta serie

Domenica c'è il derby a Milano: lo vieti!!!

E' la medesima cosa, con la differenza che lì ci sono in gioco milioni di euro e quindi le questioni legate alla sicurezza non valgono.

Valgono solo per i poveri sfigati come i tifosi di Legnano e Varese ai quali non è concesso neppure un giorno allo stadio.

Noi da italiani e da legnanesi ci vergogniamo profondamente di decisioni come queste e francamente lo stadio domenica prossima lo lasceremmo deserto.

Se è questo che volete, accomodatevi...

 

 

 
     
  Venerdì 18 novembre 2016 - ore 16.01  

Copyright © 2003-2016 by Gianfranco Zottino - Tutti i diritti sono riservati.